domenica 15 giugno 2008

Gli amici di Anobii scrivono....

IO e me

IO e me respiriamo la stessa aria.

IO ascolta in silenzio, me è un chiacchierone.

IO sussurra e lo sentono tutti, me urla e non lo sente nessuno.

IO non ha una vita pubblica, me invece, adora le pubbliche relazioni, va al supermercato, impone il proprio ruolo con i colleghi di lavoro, cerca sempre di “fare bella figura” e non perde occasione per manifestare quanto sia importante la sua storia personale.

IO non chiede mai, me chiede consensi e approvazioni e farebbe qualsiasi cosa per ottenerli.

IO soffre quando vede me auto-commiserarsi.

IO ascolta il silenzio e non ha paura della solitudine, me adora ascoltare il baccano e teme la solitudine.

IO conosce in profondità Tutto e l’indispensabile, me conosce la superficie di cose e persone, e il superfluo.

IO sa che non esistono certezze, me le cerca disperatamente.

Io è autentico e ci si può fidare, me è falso ed è meglio non fidarsi.

"Un pensiero"

www.anobii.com

Nessun commento: